Torre del GrecoToday

Boscoreale, decapitato un imprenditore: aveva precedenti per ricettazione

Gerardo Del Sorbo è stato ritrovato morto ieri nel cortile della sua ditta in via del Cimitero. Il suo corpo decapitato presentava anche una ferita al petto da arma da fuoco. Del Sorbo aveva precedenti per ricettazione. Le indagini sono in corso

Un uomo è stato ucciso con un colpo di fucile al petto e decapitato ieri in una fabbrica in via del Cimitero a Boscoreale. La vittima è Gerardo Del Sorbo, aveva 44 anni, ed era il titolare della ditta nel cortile della quale è stato trovato cadavere.

Ieri pomeriggio arriva ai carabinieri di Boscoreale una telefonata anonima che avvertiva della presenza del cadavere nel cortile della ditta che si trova proprio accanto al cimitero della cittadina vesuviana, in una zona particolarmente isolata.  Arrivati sul posto, i militari si sono trovati davanti al corpo senza testa di Del Sorbo.

La testa è stata trovata a circa 20 metri dal corpo. Il cadavere presenta una profonda ferita al petto provocata da un colpo da arma da fuoco, forse un fucile. Del Sorbo, incensurato, era un imprenditore che produceva soluzioni abitative eco-sostenibili.

I carabienieri hanno impiegato alcune ore per riuscire a entrare perché l'accesso al cortile della ditta era impedito da un grosso cancello di ferro chiuso elettronicamente. Sono stati i vigili del fuoco, chiamati sul posto, a forzare l'entrata. I pompieri hanno anche illuminando la scena con le cellule fotoelettriche. Prima di entrare, i militari hanno potuto solo osservare dall'alto la scena e si sono accorti che il cadavere era decapitato. La testa però non si vedeva. Una volta all'interno del cortile, il primo problema da risolvere per i militari è stata la presenza di tre cani da guardia di grossa taglia particolarmente inferociti che, sembra, avrebbero anche morso il cadavere. Per calmare i cani sono intervenuti alcuni veterinari della locale Asl che li hanno sedati. A questo punto è cominciato un primo sopralluogo anche alla presenza di un medico legale ed è stata trovata la testa. Importanti per le indagini potrebbero essere eventuali testimoni. Intorno alla ditta non ci sono abitazioni ma c'è il cimitero e ci sono altre aziende. La ditta sorge al limite della zona industriale di Boscoreale. Qualcuno, forse, ha sentito qualcosa e i carabinieri potrebbero anche averlo già ascoltato.

Le indagini sono concentrate innanzitutto sull'attività imprenditoriale della vittima, ma il primo punto che gli investigatori vogliono cercare di capire è se il delitto sia stato commesso all'interno del cortile o se, come sembra meno plausibile, il probabile omicidio sia stato commesso altrove e poi il cadavere sia stato scaricato nel cortile.

Del Sorbo aveva precedenti per ricettazione e abusi edilizi. Nelle vicinanze del cadavere è stata ritrovata una pistola Beretta 7,65 con la matricola resa illeggibile. Tra i particolari raccapriccianti emersi dall'esame effettuato dal medico legale, il volto dell'uomo, reso quasi irriconoscibile dai cani che lo hanno preso a morsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • Carabinieri in azione durante la promessa di matrimonio in Comune: tre arresti

Torna su
NapoliToday è in caricamento