Torre del GrecoToday

Notte di violenza a Boscoreale: braccio di ferro sui rifiuti

Langella commenta: ""Non posso non condannare nuovamente tali episodi di violenza". Il timore è che gli episodi più accesi pregiudichino la protesta dei cittadini

Il sindaco di Boscoreale Gennaro Langella, ripresosi da poco dal malore che l'ha colpito due sere fa, commenta gli episodi della scorsa notte: "Non posso non condannare nuovamente tali episodi di violenza che, in questo momento, pregiudicano la civile protesta ormai attuata da due giorni da tanti cittadini perbene esasperati dai miasmi emanati dalla discarica ex Sari e ancor più preoccupati dalla paventata apertura della seconda discarica in ex cava Vitiello".

Il primo cittadino parla di ennesimi blocchi stradali messi in atto la scorsa notte, "degenerati nell'incendio di un altro autocompattatore bruciato sulla rotonda di via Panoramica in Boscoreale, all'imbocco della strada che conduce alla discarica, insieme ad altri due bruciati nei pressi dell'entrata della discarica. Quanto accaduto è comunque un segnale dell' esasperazione che la comunità vesuviana sta vivendo - ribadisce - Se una popolazione di persone perbene arriva a compiere determinati gesti vuol dire che la misura è colma. E' un segnale fortissimo che le autorità competenti non possono più ignorare".

Oggi, intanto, "si terrà il tavolo politico tra i sindaci dei Comuni vesuviani e i consiglieri regionali e provinciali della zona che, alla luce anche di questi ulteriori episodi, dovranno assumere decisioni in merito all'emergenza che il territorio sta vivendo in questi giorni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • Carabinieri in azione durante la promessa di matrimonio in Comune: tre arresti

Torna su
NapoliToday è in caricamento