Torre del GrecoToday

Boscoreale, laboratorio di scrittura per i ragazzi del II circolo

Conclusione del progetto ´Lettura che avventura´ e dei laboratori di scrittura creativa legati all´iniziativa della Bimed della "Staffetta di Scrittura Creativa"

Scrivere

"Parole che risuonano, che emozionano, che fanno riflettere, che creano immagini e storie". Questo il messaggio partito dalle aule del plesso Nicola De Prisco, del Secondo Circolo Didattico di Boscoreale, diretto da Pasqualina Del Sorbo, durante una calda giornata del mese di giugno, quando la scuola, anche se formalmente finita, ancora attrae ed impegna alunni e genitori in attività laboratoriali di lettura e di scrittura.

A conclusione del progetto ´Lettura che avventura´ e dei laboratori di scrittura creativa, legati all´iniziativa della Bimed della "Staffetta di Scrittura Creativa" (un percorso di scrittura di un racconto a staffetta tra alunni di realtà scolastiche diverse, di tutta Italia), gli alunni delle classi quarte e quinte del Circolo hanno vissuto momenti "di intensa e divertente attività laboratoriale di lettura, di scrittura e di animazione di storie: storie fantastiche, storie magiche, storie in cui, da protagonisti, sono riusciti a far fare goal alla loro Italia nel campionato europeo". I piccoli scrittori hanno lavorato per gruppi di compito, aiutati da amici scrittori, un po´ più grandi e con tanta esperienza in più, ma animati dallo stesso spirito di scoperta e dal loro stesso entusiasmo: l´ingegnere Rino Izzo, lettore appassionato, dell´associazione ´Il Melograno´ di Boscoreale ha loro proposto un nuovo e affascinante percorso di lettura dal titolo ´Rileggiamo Pinocchio´. Domenico Notari, autore, è stato il creatore del laboratorio di scrittura creativa "L´Officina del Racconto: cosa c´é nel mio sacco?", riscrittura creativa de ´Le Mille e una notte´. Matteo Forte, autore che dal 2010 si interessa anche di teatro e scrittura teatrale, ha proposto: ´La parola chiave, tutti possono scrivere, basta farlo!´. Francesco Paolo Oreste, scrittore e fondatore dell´associazione Eureka di Boscoreale, ha invece coinvolto gli alunni in un viaggio narrativo "Stessi personaggi, storie diverse!", in cui i piccoli hanno provato a scrivere, utilizzando gli stessi personaggi, storie di genere diverso. Infine Claudia Palumbo, autrice di Damned, scritto quando frequentava ancora il liceo e Claudio Santoriello, autore, attore, regista, fondatore della compagnia teatrale ´Il gruppo del garage´: ´Una... fantastica... storia´, hanno fatto sì che alla fine della scrittura del racconto i piccoli autori si trasformassero in... attori.

In contemporanea con i loro figli, i genitori sono diventati anch´essi scolari in un laboratorio sulla Legalità, condotto dal direttore della Bimed, Andrea Iovino, che attraverso una lezione-performance ´Tra legalita´ ed insorgenza ha fatto riflettere gli adulti sull´importanza di itinerari scolastici e culturali tesi alla formazione di menti critiche, di cittadini i cui saperi rendono possibili scelte consapevoli e responsabili, in un mondo in cui si può tranquillamente parlare di globalizzazione delle disuguaglianze, di manipolazione di idee e di persone. "L´iniziativa è stata, ancora una volta - si evidenzia - la dimostrazione di quanto la scuola può essere promotrice e, allo stesso tempo, punto di confluenza di sinergie e collaborazioni extrascolastiche, soprattutto quando le finalità di formazione e di crescita socio-culturale coincidono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento