Torre del GrecoToday

Combattimenti fra cani, sequestrati quattro pit bull

Gli animali si trovavano in un giardino abbandonato, ad Ottaviano. Senza microchip identificativo, due di essi riportano evidenti ferite. Il sospetto è che venissero usati per combattimenti clandestini

Quattro pit bull, due dei quali con ferite molto evidenti, sono stati scoperti e sequestrati ad Ottaviano. I cani non erano provvisti del regolare microchip utile all'identificazione.

Gli animali si trovavano in un giardino abbandonato, lungo via Passanti. Tratti in salvo dai carabinieri e dai veterinari dell'Asl Napoli 3 Sud, sono stati affidati alle cure di quest'ultimi. I militari dell'arma intanto indagano per risalire ai proprietari: il sospetto è che i pit bull siano stati utilizzati in combattimenti clandestini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

  • Contagi di nuovo vicini a quota 200, ma boom di tamponi: tre i morti per Covid nelle ultime ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento